Home altre notizie
Notizie Scientifiche
Napoli, anziano morto al Policlinico PDF Stampa
Giovedì 18 Febbraio 2010 18:14

Blitz della Procura: sigilli all'ascensore

NAPOLI (14 febbraio) - L’autopsia per chiarire le cause della morte. Il sequestro del montacarichi per scongiurare che possano verificarsi altri imprevisti. Sono le prime mosse della Procura della Repubblica di Napoli, dopo il tragico incidente avvenuto venerdì nel Vecchio Policlinico , quando medico, infermiere e paziente, diretti in rianimazione, sono rimasti intrappolati per venti minuti nell’unico ascensore operativo all’interno del terzo padiglione di piazza Miraglia, lato Ovest.

Alla fine nel reparto di terapia intesiva l’ammalato non è mai arrivato. È morto prima, nel giro di mezz’ora. Dopo i tentativi di rianimarlo portati a termine, raccontano i medici, nella sala operatoria dell’ala Est dello stesso padiglione. Armando Dentale, 72 anni, di Caivano, era stato operato lunedì scorso perché colpito da un carcinoma polmonare.

Trasportato in rianimazione dopo l’intervento, aveva fatto ritorno nel reparto di chirurgia toracica giovedì, quando le sue condizioni di salute si erano stabilizzate. Alle 18,30 di venerdì, però, il malore improvviso segnalato al medico di guardia. Subito dopo la consulenza del cardiologo. E l’arrivo dell’anestesista in servizio nella terapia intensiva. «Edema polmonare»: questo sospetto diagnostico aveva spinto lo specialista a richiedere l’immediato trasferimento dell’ammalato nel reparto di rianimazione che si trova al piano inferiore.

CONTINUA: http://www.ilmattino.it/articolo.php?id=91170&sez=NAPOLI

Share
Ultimo aggiornamento Giovedì 18 Febbraio 2010 18:16
 
La super pillola che ci farà vivere cent'anni PDF Stampa
Martedì 16 Febbraio 2010 09:39

Si tenta di unire tre geni della "lunga vita": due incrementano la produzione di colesterolo buono, riducendo il rischio di ictus e malattie cardiache. Uno è alla base della prevenzione del diabete


Una pasticca e via, per superare il secolo con nonchalance, senza l'assillo del colesterolo, gabbando il diabete, schivando l'Alzheimer e i problemi di cuore. Il tutto in allegria, senza imporsi uno stile di vita monacale, dimenticando restrizioni ascetiche, mortificazioni della carne e del gusto e obblighi sportivi. Viene da lontano la speranza di un futuro a tre cifre come realtà comune e senza acciacchi. Il segreto è nascosto nel corredo genetico degli ebrei Ashkenaziti, famosi per vivere abitualmente sino a 100 anni, visto che dal loro sangue gli studiosi americani avrebbero tratto la risposta, la possibilità di una quarta età serena e vitale. Per tutti.


Continua qui: http://www.repubblica.it/scienze/2010/02/04/news/pillola_cent_anni-2182159/

Share
Ultimo aggiornamento Mercoledì 17 Febbraio 2010 13:22
 
« InizioPrec.123456789Succ.Fine »

Pagina 9 di 9

feed-image Feed Entries


Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps Valid XHTML and CSS.