Home altre notizie
Notizie Scientifiche
comunicato Ministro Carrozza - Roma, 14 maggio 2013 PDF Stampa
Mercoledì 15 Maggio 2013 16:13

Il ministro Carrozza incontra l’Associazione italiana giovani medici

Il ministro dell’Istruzione, della Ricerca e dell’Università Maria Chiara Carrozza ha incontrato oggi una delegazione dell’Associazione italiana giovani medici e del Comitato pro concorso nazionale.
La delegazione ha illustrato al Ministro i cinque punti attorno ai quali è stato organizzato il “Giovani medici day” e in particolare ha richiesto un impegno per portare a compimento l’iter della riforma del concorso di specializzazione sin dal prossimo anno accademico, per l’adeguamento del capitolo di spesa per la specializzazione post-lauream e per la pari dignità degli specializzandi non medici.

“Ho ascoltato le istanze dei giovani medici, apprezzando anche lo sforzo di condivisione testimoniato dall’ampia raccolta di firme a sostegno della protesta – ha dichiarato il Ministro al termine dell’incontro - Condivido le motivazioni che li spingono a chiedere che la riforma del concorso vada a compimento e garantisco il mio impegno in questo senso, anche per rendere trasparenti i vari passi che saranno necessari. Conosco inoltre il problema della copertura delle borse di specializzazione e su questo punto lavorerò con il ministro della Salute Beatrice Lorenzin perché si arrivi finalmente ad una programmazione pluriennale che garantisca un’adeguata copertura”.

 

Roma, 14 maggio 2013

 

leggi sul sito del Ministero

 

Share
Ultimo aggiornamento Mercoledì 15 Maggio 2013 16:14
 
Mano bionica con il tatto - Roma PDF Stampa
Mercoledì 20 Febbraio 2013 19:22

Sarà un giovane italiano il primo paziente che indosserà la mano bionica con il senso del tatto. È stata creata da un gruppo di ricercatori di Losanna guidato da un italiano e il trapianto avverrà a Roma entro fine anno.

 

L''arto bionico sarà collegato ai nervi mediano e ulnare.

 

Continua a leggere...

Share
Ultimo aggiornamento Lunedì 02 Settembre 2013 18:54
 
Napoli, neonato con diabete salvato in diretta su Fb PDF Stampa
Sabato 09 Febbraio 2013 13:24

Un evento straordinario sul fronte della pediatria, seguito, col fiato sospeso, dal mondo di Facebook. Un lavoro di squadra su un neonato affetto da diabete neonatale che, grazie a un tempestivo e innovativo intervento, potrà vivere senza la schiavitù dell’insulina.

Il successo dei medici è stato seguito - e commentato - ora dopo ora, successo dopo successo, dal popolo della rete: medici, scienziati, ricercatori.

 

Continua a leggere:

http://www.ilmattino.it/tecnolinico_sun_cardarelli_facebook/notizie/250124.shtml

Share
Ultimo aggiornamento Sabato 09 Febbraio 2013 13:24
 
Apatia: se la conosci, la eviti PDF Stampa
Sabato 14 Aprile 2012 11:10

Che cos'è l'apatia e come si manifesta?
Assenza di “pathos” cioè di passione, emozioni, sentimenti, desideri, attrattiva è questo il significato etimologico del termine.
L’apatia è caratterizzata, infatti, da una evidente immobilità fisica, mentale, progettuale e creativa.  Spesso tutto ciò è accompagnato da un vissuto emotivo “spiacevole” che comporta sofferenza interiore.

Ci sono situazioni in cui diventiamo facile preda dell'apatia?
Attività ripetitive, persone poco stimolanti, routine o ambienti monotoni tendono ad annoiarci rendendoci, così, apatici.

Che cosa fare concretamente per combattere l'apatia?
Ecco un possibile vademecum:
a) avere degli obiettivi importanti per sé ed impegnarsi attivamente nel perseguirli
b) individuare e vivere soluzioni creative anche delle situazioni apparentemente più abituali o meno ricche di stimoli
c) impegnarsi mentalmente, meglio se anche attivamente, sviluppando, per esempio, interessi e hobbies, preferibilmente in una dimensione sociale, che è di per sé stimolante
d) far emergere le proprie caratteristiche nei vari ambienti in cui si vive
e) non essere noiosi con se stessi e con gli altri
f) non aspettarsi che sia il mondo a cambiare o non credere che le cose andranno sempre così. Noi dobbiamo fare il primo passo perché il pathos torni a fluire nella nostra esistenza e in chi ci sta vicino


Fonte: http://d.repubblica.it/argomenti/2012/04/13/news/psicologia_apatia-944318/

Share
 
Carbomat: 5-7 dicembre 2011, Catania PDF Stampa
Mercoledì 23 Novembre 2011 09:31

Dal 5 al 7 dicembre 2011 scienziati e ricercatori provenienti da tutta Europa e dal Nord America si daranno appuntamento al Museo Diocesano di Catania (P.zza Duomo – Via Etnea, 8) per “Carbomat” , il workshop internazionale sui sistemi di carbonio a bassa dimensionalità (nanotecnologie), organizzato da Silvia Scalese e Antonino La Magna, ricercatori dell'Istituto per la Microelettronica e Microsistemi del Consiglio Nazionale delle Ricerche, sezione di Catania. “Carbomat”, che per il secondo anno consecutivo ha scelto la città etnea come location, rappresenta un importante momento di confronto tra studiosi di fama mondiale sui risultati raggiunti dalla ricerca nel campo delle nanotecnologie. Ma anche un'interessante occasione d'incontro tra la ricerca scientifica di base e l'industria tecnologica. Interverranno, tra gli altri, i professori Eleanor E. B. Campbell (Edinburgh University, UK), Franco Cataldo (Actinium Chemical Research srl), Vladimir I. Falko (Lancaster University, UK), Miklos Kertesz (Georgetown University, USA), Michele Lazzeri (IMPMC Paris, Francia), Michele Penza (ENEA Brindisi) e Maurizio Prato (Università di Trieste). Gli interventi saranno coordinati da Silvia Scalese e Antonino La Magna. Al centro del workshop saranno i temi relativi ai materiali nanostrutturati a base di carbonio (nanotubi, fullereni, catene lineari, grafene) e alle possibili applicazioni nel campo della tecnologia. Gli ambiti di applicazione dei nuovi ritrovati spaziano dai sensori ambientali e biologici alle nanotecnologie, dalle energie rinnovabili alla diagnostica, dagli agenti antimicrobici alle membrane, ecc. Grazie alle loro eccezionali proprietà elettroniche, termiche e strutturali, infatti, i materiali nanostrutturati a base di carbonio rappresentano il futuro per la fabbricazione di dispositivi elettronici “post-Silicon” e “non-Silicon”, basati cioè su una tecnologia alternativa al silicio. Una sessione speciale del workshop, inoltre, sarà dedicata alla sensoristica e alle interazioni tra nanostrutture di carbonio con gruppi chimici e molecole funzionali. Info e contatti: CNR - Istituto per la Microelettronica e Microsistemi Zona industriale Ottava Strada, 5 - 95121, Catania Tel: +39 095.5968211 Fax: +39 095.5968312 E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. http://carbomat.imm.cnr.it

Share
Ultimo aggiornamento Venerdì 25 Novembre 2011 09:37
 
« InizioPrec.123456789Succ.Fine »

Pagina 6 di 9

feed-image Feed Entries


Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps Valid XHTML and CSS.