Home altre notizie
Notizie Scientifiche
Premio Nobel per la Medicina - 2013 PDF Stampa
Lunedì 07 Ottobre 2013 15:31

i vincitori del Premio Nobel per la Medicina del 2013 sono gli americani James Rothman e Randy Schekman e il tedesco Thomas Südhof.

James Rothman ha 62 anni e insegna alla Yale University. Randy Schekman ha 64 anni e insegna all'università della California a Berkeley e Thomas Südhof, 58 anni, lavora all'università di Stanford.


Alcuni dettagli sul lavoro premiato:

vai a laRepubblica

 

Share
 
Convegno prof. Caraglia - nuove prospettive terapeutiche e diagnostiche nel cancro alla prostata PDF Stampa
Martedì 03 Settembre 2013 08:50

Nuove prospettive terapeutiche e diagnostiche

nel cancro alla prostata

Convegno prof. Michele Caraglia

(prof. associato biochimica, biofisica e patologia generale presso la Seconda Università di Napoli)

 

scarica la locandina e il programma


Sede: Aula Magna della S.U.N.

via Costantinopoli, 104

Napoli

Data: 6 settembre 2013

 

 

 

 

Share
Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Settembre 2013 09:24
 
Diabete giovanile - vaccino in sperimentazione PDF Stampa
Venerdì 30 Agosto 2013 17:55

Science ha pubblicato i rirsultati di uno studio clinico

di Lawrence Steinman, della Stanford University School of Medicine,

nel quale è stato sperimentato su un gruppo di 80 pazienti un

vaccino per il Diabete di tipo 1.


L'obbiettivo è quello di bloccare la risposta autoimmune che distrugge le cellule beta del pancreas.

 

Per approfondire:

http://scienza.panorama.it/salute/diabete-vaccino

http://www.lastampa.../pagina.html

http://www.corriere.it/sal...9903-199918134868.shtml

 

 

 

Share
Ultimo aggiornamento Domenica 01 Settembre 2013 08:03
 
Istituire il Registro Tumori nella Regione Campania PDF Stampa
Giovedì 01 Agosto 2013 09:07

Gentile Ministro Lorenzin,
Sono un semplice cittadino di 21 anni, le scrivo come tale, non essendo affiliato ad alcun movimento politico o organizzazione.

Come molti miei coetanei in tutta Italia, da Varese a Trapani, studio all'Università (Medicina e Chirurgia), faccio attività fisica, ho degli interessi culturali che coltivo, degli amici, dei genitori che pagano le tasse.

Ma nonostante ciò, non sono ESATTAMENTE come i miei coetanei del resto d'Italia, ed il motivo è molto semplice: io vivo a San Felice a Cancello.

Come lei di certo saprà, San Felice è l'ulteriore vertice di quel tristemente noto Triangolo della Morte che comprende Nola, Marigliano, Acerra, e paesi limitrofi (come Pomigliano d'Arco, paese già noto per altre problematiche) a cui si aggiunge la Terra dei fuochi a nord di Napoli, e la zona compresa tra Caserta e Maddaloni, dove si trova la cava Cementir.

Fin da quando ero piccolo, nella mia famiglia ci saranno stati almeno una decina di casi di tumore, due dei quali sono stati letali, mentre gli altri sono stati fortemente debilitanti fisicamente ed emotivamente.

Se Lei venisse qui e interpellasse delle persone a caso a Caserta, Maddaloni, San Felice o Acerra, scoprirebbe che tutti - dico sul serio: TUTTI - hanno avuto un caso di tumore in famiglia.
Addirittura, due mie compagne di Liceo hanno perso i loro padri, a causa di un tumore. Sa qual è la cosa più triste? L'abitudine.

Noi di questa terra abbiamo a che fare con talmente tanti casi di tumore ogni anno, che ormai non ce ne sorprendiamo più: vediamo a questa malattia come ad una spece di "norma", ci rattristiamo quando veniamo a sapere di qualcuno che si ammala, ne conosciamo la gravità, ma sappiamo che vivendo qui era quasi inevitabile.

Ministro Lorenzin, badi bene: qui non si tratta del solito stereotipo del napoletano fatalista e piagnone, che si rassegna davanti alle difficoltà: nessuno di noi accetta di vivere in questa "normalità", nessuno di noi accetta di vivere pensando che, da qui ad un anno, potrebbe trovarsi su un letto d'ospedale a sperimentare la fragilità estrema del corpo umano.

Ministro della Salute, la prego, ci dia lo strumento per combattere questa battaglia: istituisca il Registro Tumori nella Regione Campania.

So che Lei ha dichiarato da poco di voler affrontare la problematica iniziando a studiarne l'epidemiologia, ebbene: ci dovrebbe essere già uno strumento per questo, se non fosse che la Consulta lo dichiarasse illegittimo perché non rientrava nei piani di rientro del deficit sanitario.

Ministro Lorenzin, non so cosa pensassero i Giudici della Corte Costituzionale quando hanno emesso questo verdetto; io so solo che mio cugino non ha mai potuto compiere 14 anni.

In fede,
Gianuario Cioffi

 

FIRMA ANCHE TU LA PETIZIONE ONLINE: clicca qui

Share
Ultimo aggiornamento Giovedì 01 Agosto 2013 09:09
 
Allarme epatite: 21mila malati a Caserta (intervista prof. Sagnelli) PDF Stampa
Domenica 16 Giugno 2013 12:46

Caserta - Sono 12 mila i malati di epatite C e 9 mila di epatite B a Caserta e provincia. In Campania, 84 mila di epatite C e 60 mila di B. A dare l’allarme è la Società italiana di Malattie Infettive e Tropicali.

CONTINUA A LEGGERE...

Share
Ultimo aggiornamento Domenica 16 Giugno 2013 12:47
 
« InizioPrec.123456789Succ.Fine »

Pagina 5 di 9

feed-image Feed Entries


Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps Valid XHTML and CSS.