Home altre notizie
Notizie Scientifiche
Partita IVA e specializzazioni mediche PDF Stampa
Scritto da admin   
Giovedì 17 Maggio 2018 19:28

Fonte 1: Università La Sapienza di ROMA

https://www.uniroma1.it/it/pagina/faq-medici-specializzandi

 

Posso avere la partita IVA?

È possibile avere la partita IVA solo per fatturare le prestazioni previste dalla legge (attività intramuraria, sostituzioni di medici di medicina generale e guardia notturna, festiva e turistica).

 

Fonte 2: ORDINE DEI MEDICI DI LATINA

http://www.ordinemedicilatina.it/files/LeFAQ_medici_specializzandi.pdf

 

Lo specializzando può aprire partita IVA?

No, tranne nei casi concessi dalla legge. Ovvero quando le ASL lo

richiedono per pagare le sostituzioni di Guardia Medica, Medico di Medicina

Generale e Guardia Turistica.

 

Fonte 3: MED Medicine

http://medmedicine.it/articoli/news-medicina/fisco-previdenza-specializzando#Medico-specializzando-aspetti-fiscali

 

E’ possibile essere titolari di Partita Iva durante la formazione?

Si, questo principio è stato definitivamente ribadito a seguito di interpellanza ministeriale DGPROF/1/p/1.8.d.n.1. del 12/08/2014. Secondo tale interpellanza è consentito al corsista il mantenimento o la nuova apertura della partita IVA per “svolgere tutte le attività rientranti nei compiti del medico previste dall’ACN, ivi comprese il rilascio di certificazioni a titolo gratuito e a pagamento” entro gli incarichi di sostituzione dei medici di Assistenza Primaria.

Si precisa inoltre, che per ogni professionista iscritto ad un albo od ordine non esiste in teoria l’attività occasionale, per cui dovrebbe essere titolare di Partita Iva a prescindere.

Nonostante questo molti medici con un basso reddito, preferiscono la ritenuta d’acconto.

 

 

Share
Ultimo aggiornamento Giovedì 17 Maggio 2018 19:32
 
Dieta di Natale: la tradizione senza danno PDF Stampa
Scritto da prof. Marcellino Monda   
Domenica 17 Dicembre 2017 19:15

Dieta di Natale: la tradizione senza danno

Come si fa ad onorare la tradizione campana della buona tavola delle festività natalizie senza danneggiare il peso corporeo, probabilmente già da tempo compromesso? Domanda che ci angustia, non facendoci assaporare appieno le delizie del Natale, e che ci induce a immaginare "scenari disastrosi" al cospetto della bilancia dopo l'Epifania. E invece no! Ci sono sono strategie di comportamento che salvano sia il gusto sia il peso; vale a dire: nella tradizione senza danno. Se pensiamo al cenone delle due vigilie, quella di Natale e quella di Capodanno, il pesce la fa da padrone. L'insalata di mare e quella di "rinforzo" (a base di cavolfiore e peperoni) sono poco caloriche se mangiate con pochissimo pane. Un piatto di spaghetti alle vongole con 70 gr. di pasta e 10 vongole rappresentano un equilibrato mix tra gusto e leggerezza. Per il secondo piatto, la porzione dipende dal tipo di pesce e dalla modalità di cottura: se al forno e pesce non grasso, 200 gr., se fritto e pesce grasso (capitone) 100 gr. Il tutto accompagnato da 2 bicchieri di vino bianco. La frutta, una porzione, ed un roccocò o una fettina di pastiera o di cassata posso suggellare il completamento di un cenone più che soddisfacente, senza mettere a repentaglio il peso corporeo. Ovviamente, nell'attesa del cenone, la colazione ed il pranzo della vigilie sono frugali: 100 ml di latte, una fettina di pizza di "scarole" (corrispondente ad un pacchetto di crackers).
La stessa impostazione vale per il pranzo di Natale e per quello di Capodanno, sostituendo i piatti a base di pesce con quelli di carne e, quindi, riducendo leggermente le porzioni. La cena di questi due giorni può essere tranquillamente saltata.
Nei giorni successivi, tra Natale e Capodanno, la strategia prevede pranzi molto leggeri (verdura 300 gr., carne o pesce 130 gr., pane 30 gr., frutta 150 gr.) e cene un bicchiere di latte ed 1 frutto, che pongono rimedio a trasgressioni dietetiche, difficilmente evitabili nelle festività natalizie, così lunghe e così ricche.
E se dsiderate un consulto specializzato, il Reparto di Dietetica e Medicina dello Sport del Policlinico dell'Università "Vanvitelli" è a disposizione di tutti, per porre rimedio ai danni di una scorretta alimentazione e per arginare l'epidemia di obesità, che affligge il mondo industrializzato. Se è vero che "non si ingrassa tra Natale e Capodanno, ma tra Capodanno e Natale", è innegabile che "tra Natale e Capodanno si può aggiunge peso su peso".
Tanti Auguri per un Natale con gusto e senza danno!

Marcellino Monda, docente di Fisiologia all'Università Vanvitelli e Direttore dell'UOC di Dietetica e Medicina dello Sport

Share
 
percorso di eccellenza per i dieci migliori studenti di medicina PDF Stampa
Scritto da admin   
Domenica 12 Novembre 2017 17:52

Medicina, per i dieci migliori studenti c’è un percorso di eccellenza.

Alla Vanvitelli arriva il Programma MD/PhD

Un percorso di formazione di eccellenza per dieci futuri medici, la Vanvitelli, unica in Italia insieme all’Università di Torino, lancia un nuovo Percorso di eccellenza (Programma MD/PhD), in cui lo studente studierà e contemporaneamente farà ricerca scientifica dal 2° al  6° anno di corso di laurea in medicina e chirurgia.

I 10 studenti selezionati ogni anno non pagheranno le tasse universitarie e al tempo stesso riceveranno una borsa mensile di circa 1000€.

I giovani prescelti in determinati periodi dell’anno accademico e a partire dal 4 anno di medicina studieranno anche in prestigiosi istituti di ricerca, enti regolatori e università nazionali ed internazionali,  totalmente a spese dall’Ateneo. 
Potranno concorrere a questa opportunità unica nel suo genere gli studenti che quest'anno (2017/18) si iscriveranno al I anno di corso e che entro il 30 settembre 2018 avranno superato tutti gli esami del I anno con un voto medio non inferiore a 28/30.

I criteri di selezione saranno tutti oggettivi: per il 60% la posizione in graduatoria nazionale dell'accesso programmato a Medicina, per il 20% la media  del voto agli esami del I anno e per il 20% la più giovane età.
I 10 studenti scelti dovranno quindi: 1) conseguire 60 - in laboratori di ricerca del nostro Ateneo o di altre istituzioni, in aggiunta ai 360 crediti previsti nel piano di studi; 2) fare ricerca scientifica a livello internazionale documentata da pubblicazioni su riviste con peer review; 3) essere in regola con gli esami e mantenere una media non inferiore a 28/30. Questo percorso potrà condurre ad un accesso  prioritario al Dottorato di Ricerca e facilitare il percorso al  ruolo di  Ricercatore Universitario in funzione dell’attivazione del Policlinico di Caserta.
Ulteriori dettagli saranno definiti in un apposito regolamento di Ateneo utile per l'emanazione del bando di accesso al Programma MD/PhD (a.a. 2018/2019)

favicon Vicina agli studenti, connessa al futuro

Share
Ultimo aggiornamento Domenica 12 Novembre 2017 17:54
 
convenzione con il Cinema San Marco di Caserta PDF Stampa
Scritto da admin   
Lunedì 06 Novembre 2017 19:49

L'Università ti porta al cinema!

Caserta - Da oggi andare al cinema costa meno. Presenta un documento che attesti

il tuo status di studente e acquista i pacchetti promozionali riservati apposta per te.

- Biglietti a 4,5 euro tutti i giorni della settimana a qualsiasi proiezione
- Biglietti a 4 euro in caso di pacchetto minimo di acquisto di 50 biglietti
- Biglietto + bibita + patatina o pop corn a 6 euro.

L'iniziativa è valida presso il Cinema San Marco di Caserta.

Decreto

Share
Ultimo aggiornamento Lunedì 06 Novembre 2017 19:49
 
convenzioni PEC per Ordini dei Medici della Campania PDF Stampa
Scritto da admin   
Lunedì 20 Marzo 2017 18:02

guida per attivare la propria PEC
__________________________________

1) vai su

www.pec.it/Convenzioni.aspx

2) per l'ordine di Caserta inserire il codice

omceo-ce-0055

3) Cliccare su POSTA CERTIFICATA ("scopri")

4) Ora vi chiederà codice fiscale, cognome e nome

5) Segnate subito la PEC che vi ha assegnato il sistema automaticamente

6) Perfezionate la registrazione

7) andare su www.pec.it, entrare con pec e password

8) c'è scritto "upload" da qualche parte sulla destra, cliccate
e caricare il vostro documento (pdf o jpg).

 

PS: ovviamente i codici di convenzione degli altri ordini si trovano banalmente scrivendo in google "convenzione pec ordine dei medici X"

 

Pps: 
ordine di Avellino: OMCEO-AV-0020
ordine di Caserta: omceo-ce-0055
ordine di Napoli inserire il codice OMCEO-NA-0039

Share
Ultimo aggiornamento Sabato 25 Marzo 2017 09:47
 
« InizioPrec.123456789Succ.Fine »

Pagina 1 di 9

feed-image Feed Entries


Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps Valid XHTML and CSS.